Informazioni base   Nome e Cognome / Sesso : Guido Rita / M     Luogo e data di Nascita : Roma, 15/08/1973   Strumenti : voce, chitarra classica, chitarra elettrica, chitarra synth, basso, piccole  percussioni brasiliane Stile : MPB, Bossa Nova, Samba, Choro, Baião, Forrò   Repertorio : Chico Buarque, Vinicius de Moraes e Toquinho, Tom Jobim, Djavan, Caetano  Veloso, Baden Powell, Cartola etc. etc. Esperienze lavorative : Hotel de Russie (Roma, Italia), Hotel des Grandes Alpes  (Courchevel, Francia), locali notturni e pub (Roma, Italia), feste di matrimonio e feste private  (Italia ed Europa), feste di piazza e manifestazioni culturali (Roma, Italia), Teatro San  Genesio (Roma, Italia), Teatro Fara Nume (Roma, Italia).    Sito internet : www.chicosamba.it                                Sito internet matrimoni: http://guidosamba.wix.com/musicabrasiliana                        Blog : www.chicosamba.blogspot.com                             Facebook Channel : www.facebook.com/chicosambabrasil                                 YouTube Channel : www.youtube.com/channel/UC2CvBkb7KzTN-w7Ao09t7Fw                Sound Cloud Channel: https://soundcloud.com/chicosamba                        Sono nato a Roma nel ferragosto del 1973 da una famiglia di musicisti (da parte di madre). Il mio bisnonno, Maestro Domenico Cortopassi (foto a lato) fu un direttore d’orchestra di livello internazionale  nonché compositore di opere liriche, operette, musica sacra, musica da banda e da camera. Ma compose anche  musica per cinegiornali, documentari e film. (per maggiori informazioni clicca qui sotto : Enciclopedia Treccani) http://www.treccani.it/enciclopedia/domenico-cortopassi_(Dizionario-Biografico)   Il fratello di mio nonno, Maestro Marcello Cortopassi (diploma in violino e in seguito in pianoforte), musicista  eclettico e ottimo pianista, invece di seguire la carriera di musicista classico, partì per São Paulo del Brasile dove fondò e diresse una  Orchestra Jazz  (Radio Gazeta) molto nota al tempo, per le sue apparizioni in televisione nel famosissimo programma “Jovem Guarda” che  qualche anno più tardi avrebbe lanciato artisti del calibro di Tom Jobim e Chico Buarque. (per maggiori informazioni – Wikipedia : http://it.wikipedia.org/wiki/Marcello_Cortopassi)   Mio nonno, Maestro Giorgio Cortopassi, fu per anni primo contrabbasso del Teatro dell’Opera di Roma, nonché effettivo dell’Accademia  Nazionale di Santa Cecilia.   Uno dei fratelli di mia madre Franco Cortopassi fu batterista in gruppi di jazz e rock; l’altro Massimo Cortopassi è invece un ottimo pianista  ed è l’erede e il testimone del patrimonio artistico di Domenico Cortopassi e più in generale della famiglia “artistica” Cortopassi. Mio fratello Nelio Rita (da parte di padre), prima di dedicarsi a tutt’altro ambito, è stato un ottimo cornista sia, per diversi anni, nell’Orchestra  del Teatro dell’Opera di Roma, sia nell’Orchestra della RAI. Per quanto mi riguarda invece, dopo qualche anno di svogliato pianoforte, ho iniziato a suonare la chitarra solo a 13 anni, dapprima come  autodidatta, poi seguendo il Maestro Rodolfo Maltese (chitarrista del noto "Banco del Mutuo Soccorso"). Nel primo periodo della mia attività musicale ispirandomi ai grandi cantautori italiani come Fabrizio De Andrè, Francesco De Gregori ed  Edoardo Bennato, ho composto diverse canzoni pop, rock, blues, registrate con la mitica multi traccia Fostex e raccolte in due CD artigianali  autoprodotti: "Rosso o Nero" (1996) e "Canti del Topo" (1998). Nello stesso periodo sono stato chitarrista e cantante delle rock band “Clorophylla" e "Murales", con cui ho fatto le prime esperienze "live" in  numerosi locali di Roma.  Le collaborazioni con Fabrizio Corso (bassista e amico di sempre sia dei Clorophylla che dei  Murales) e con Fabrizio Mozzillo (eccezionale cantautore dei Murales) mi hanno  profondamente cambiato e hanno influenzato tutto il mio cammino nel mondo della musica.   Nel 1993 ho fatto il mio primo dei tanti viaggi in Brasile fino  a che nel 1998, per un breve periodo, mi sono stabilito a Rio  de Janeiro; così è nato e cresciuto il mio amore viscerale   per la musica popolare brasiliana ed in particolare per quella  del mitico Chico Buarque de Hollanda.   Questa mia passione mi ha portato con ogni mezzo a mia disposizione ad approfondire lo studio della  Bossa Nova e del Samba e a specializzarmi in questi stili musicali.   Tornato da Rio, a partire dal 1999 ho iniziato a proporre concerti e serate di piano bar a base di musica  popolare brasiliana MPB, a Roma in vari locali notturni, ma anche in giro per l'Italia, fino ad arrivare a  suonare in Francia, a Courchevel, dove ho incontrato e conosciuto il chitarrista francese Christophe Pierre e la cantante brasiliana Ana Condeixa, che in hanno molto influenzato la mia vita artistica successiva. A partire dal 2000 ho collaborato per diverso tempo con il percussionista Luigi Ferracci (ottimo percussionista specializzato, all’epoca, nel  pandeiro, nel berimabu e nella cuica) suonando in diversi locali e feste private. Insieme a Luigi Ferracci e a Fabrizio Corso (bassista e amico di sempre, fin dai tempi dei Clorophylla) ho scritto e portato in scena lo  spettacolo di teatro-canzone "O leãozinho", un viaggio nella poesia e nella musica popolare  brasiliana, che prevedeva la recitazione di poesie e testi portoghesi-brasiliani tradotti in italiano  (con la partecipazione dell’attore peruviano Luiz Carazas). Dal 2001 al 2003 assieme prima a Luigi Ferracci e poi ad Andrea Leoni (batteria) ho dato vita al CHICO DUO (chitarra, voce e percussioni o batteria), che si esibiva continuativamente presso il  prestigioso Hotel de Russie di Roma, proponendo piano bar a base di bossa nova e samba  melodico.   Nello stesso periodo sempre con il CHICO DUO ho suonato in numerosissime occasioni: party  privati, feste di piazza, matrimoni, locali notturni, circoli culturali etc. etc.   Nel 2003 arriva la tanto sudata “laurea in Chimica” che segna in qualche modo la fine del Chico  Duo e della collaborazione con l’Hotel de Russie.   Dal 2003 fino al 2011, ho collaborato con diversi ottimi musicisti provenienti dalle più svariate  esperienze musicali: dalla classica al rock, ma tutti con in comune una personalissima  passione per il Brasile e la sua cultura musicale.  Insieme a questi musicisti (per semplicità Banda Chico) ho proposto concerti e piano bar a  base di bossa nova e samba per qualunque occasione : dal capodanno al matrimonio, dalla  festa di piazza al locale notturno.  Nel 2006 ho progettato e realizzato questo sito internet (www.chicosamba.it) per divulgare e  promuovere la mia attività musicale e documentare i progressi di quello che chiamo il  progetto Chico”  (progetto musicale ad ampio respiro che prende in prestito il nome dal  mitico Chico Buarque de Hollanda e che si propone di diffondere e divulgare a Roma e, più in generale in Italia, la poesia  e la musica  popolare brasiliana, attraverso concerti, spettacoli di musica e poesia, piano bar a base di bossa nova, videoclip e registrazioni in mp3 etc.  etc.) Nel 2007, sulla base di vecchi progetti ed idee, ho scritto e portato in scena per la prima volta un altro  spettacolo di teatro-canzone, omaggio al mio mito di sempre :   "Il Brasile di Chico Buarque "  Lo spettacolo ripercorre le tappe artistiche di Chico Buarque attraverso una selezione dei suoi migliori  brani, suonati dal vivo, e dei testi (da me tradotti in italiano) delle sue canzoni recitati o semplicemente letti. Considero questo spettacolo il mio fiore all’occhiello e di tanto in tanto, quando se ne presenta una valida  occasione lo porto in scena con le più svariate formazioni musicali.  Fabrizio Corso ha dato recentemente un prezioso contributo allo sviluppo dello spettacolo sia partecipando alla stesura della struttura e della scrittura delle parti parlate, sia interpretando il ruolo di narratore.   Nel 2009 ho incontrato la violista Lourinha G. e assieme a lei ho costruito un’inedita e  felicissima ibridazione tra musica popolare brasiliana e musica classica, tra il suono  popolare della chitarra bossa nova o delle percussioni brasiliane e quello nobile della  viola, ibridazione che abbiamo chiamato “Viola Brasil”.   Tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012, insieme a Lourinha G., a Fabrizio Corso e a  Daniele Russo ho registrato alcuni brani di samba “antico”, da Cartola ad Assis Valente, una specie di mini raccolta - vedi post sul blog: Asa Branca e altre storie - Parte 1 Asa Branca e altre storie - Parte 2 Il 2012 è anche l’anno della pubblicazione del restyling del sito www.chicosamba.it.   Nel settembre del 2014 in occasione di un nostro concerto al “Bajocco - Festival  degli artisti di Strada” di Albano Laziale, ho avuto l’opportunità di conoscere ed  iniziare (proprio durante quel concerto) una esaltante collaborazione artistica con  Viviano Pesaresi, direttore dell’orchestra di percussioni e ritmi brasiliani Criansa. Assieme ai “Criansa” (gruppo di 15/20 percussionisti) ci siamo già esibiti in diverse  occasioni.   Grazie a Viviano Pesaresi e ai suoi “Criansa”, nel dicembre 2014, con i Chico Samba, Fabrizio  Corso (basso) e a Daniele Russo (batteria e percussioni), ho partecipato ad un  interessantissimo progetto di scambio interculturale Italia-Brasile con il patrocinio del Governo  del Minas Gerais e del Consolato Italiano di Belo Horizonte; nell’ambito di tre diverse serate,  abbiamo ospitato a Roma e suonato assieme Ronaldo “Coisa Nossa”, artista di Belo Horizonte  -  Minas Gerais, e al suo gruppo di samba (vedi post sul blog di Guido Rita).  Nella primavera 2015 è nato il nuovo sito internet di Chico Samba dedicato ai matrimoni, pubblicato  all’indirizzo: http://guidosamba.wix.com/musicabrasiliana  Nel giugno 2015 ho preso parte ad un evento-raccolta fondi per l’associazione di volontariato “Amici di  casa Vhida” (vedi articolo su blog) assieme a Viviano Pesaresi e ai Criansa. Nel settembre 2015 ho pubblicato tre nuove canzoni dimostrative di tre brani brasiliani  famosissimi registrate nello studio di incisione Mad Ville di Roma: ”O que serà” di Chico  Buarque, “Cidade maravilhosa” di Andrè filho e “Mas que nada” di Jorge Ben Jor è possibile ascoltare i brani nella sezione DEMO   Curriculum artistico